Diritto del lavoro lavoro a domicilio. Skip links


Differenze con il lavoro autonomo Se ti capita spesso di consultare annunci di lavoro online, altrettanto spesso ti sarà capitato di leggere che viene offerto il lavoro a domicilio.

trade oro demo

Vediamo di capire nel dettaglio quali sono i vantaggi e diritto del lavoro lavoro a domicilio svantaggi di questo tipo di lavoro e come tu, in quanto lavoratore, possa sfruttare al meglio questa condizione di lavoro subordinato. Lavoro a domicilio: Pensi si tratti di una novità?

NEWSLETTER

Per esempio, nella lavorazione della ceramica, capita spesso che alcune fasi vengano dislocate, ma non solo in questo settore. Viceversa, dovendo tu riuscire a campare, questa concorrenza viene a cadere.

Caratteristiche del rapporto di lavoro a domicilio Inoltre, il lavoro a domicilio ha le seguenti caratteristiche: Le tariffe di cottimo e il lavoro a domicilio Ok, tutto chiaro, ma come ti viene pagato questo tipo di lavoro? Come viene calcolato?

stampa su pannelli di forex binary online

Chi lavora a domicilio viene pagato in base alle tariffe di cottimo risultati dai contratti collettivi di categorie, ossia in base a unità di prodotto realizzate che sono comprensive anche di ferie, mensilità aggiuntive, lavoro notturno, TFR e altri aspetti previsti dal CCNL cui sei iscritto. Il calcolo dunque si basa su delle tariffe fissate di cottimo pieno, ossia la contrattazione collettiva ha determinato convenzionalmente il tempo che un lavoratore di media capacità impiega a svolgere la lavorazione che è oggetto di una specifica commessa.

laborsafacile

E se invece per quella tipologia di lavoro non sono previste tariffe di cottimo? In tal caso, la Legge prevede che siano predeterminate da una Commissione composta da lavoratori e datori di lavoro e che viene istituita presso le Direzioni regionali del lavoro.

Come funziona il lavoro a domicilio

Il tuo lavoro viene segnato su un apposito registro aziendale in cui vengono riportate le commesse e anche su un libretto personale, tenuto da te, in cui sono annotate le consegne, il lavoro da iq option wikipedia, la qualifica, la misura della retribuzione, le eventuali maggiorazioni. A differenza degli altri lavoratori, non è previsto per chi è a domicilio né ferie né riposo infrasettimanale.

I CCNL di categoria prevedono, a titolo di indennità sostitutiva per il mancato godimento di questi, una maggiorazione retributiva che come tale deve essere assoggettata a contribuzione.

Generalmente sono calcolati sulle tariffe di cottimo pieno stabilite dal CCNL e corrisposte ai lavoratori nel rispetto dei minimali contributivi valutati annualmente. Esempi di lavoro a domicilio I lavoratori a domicilio possono essere richiesti per esempio in alcune fasi di confezionamento del prodotto tipo penne, ceretti, pacchetti, bomboniere ecc.

La subordinazione come distinzione tra lavoro autonomo e a domicilio

Da qui anche la differenza contrattuale: E tu hai mai svolto un lavoro a domicilio? Raccontaci la tua esperienza nei commenti.

La voce oltre a prendere in considerazione le tradizionali attività di lavoro manifatturiero analizza anche quelle cd. Viene dedicato anche un paragrafo alla distinzione a fini previdenziali tra lavoro a domicilio e lavoratore artigiano senza dipendenti. Da questa premessa si ricava la conseguenza che, se la tutela del lavoro a domicilio — che è prescritta anche dalla Convenzione OIL sul lavoro a domicilio n. Rescigno, vol. XV, t.

Correlati Autore: Cristina Maccarrone Giornalista e content manager, con una passione per il mondo del lavoro e per l'economia. Leggo di tutto dalle scritte sui muri ai commenti nelle discussioni social, dai libri agli e-book e amo le riviste che spaccio poi ad amici e colleghi.

Amo chiacchierare a voce e sui social, in particolare Twitter dove mi trovi come cristinamacca. Interazioni Lettore.

  1. Inoltre, se il contratto collettivo lo prevede, il datore di lavoro deve comunicare i nominativi dei lavoratori a domicilio alle rappresentanze sindacali.
  2. Oltre alle direttive, il datore di lavoro ha anche il potere di controllo sul lavoratore.